Costruito tra il 1903 ed il 1906 rispettando la struttura della classica architettura gallurese del periodo, è stata la dimora dei Mannu, ricca famiglia di proprietari terrieri. Lo stesso tipo di costruzione, chiamato in dialetto Casa a Palazzu, era privilegio delle famiglie economicamente agiate.

Realizzato completamente con conci di granito a vista e, in parte, intonacati. Le porte e tutte le altre aperture esterne sono delineate da architravi e stipiti di granito a vista. I piani superiori sono abbelliti da graziosi balconi delimitati da artistiche ringhiere in ferro battuto.

Anche l’interno, grazie alla sensibilità della proprietaria, conserva intatte le strutture, l’arredamento e gli utensili, tutti risalenti all’epoca.

Attualmente può essere visitato in concomitanza di alcuni eventi in paese, oppure, essendo anche sede dell’associazione culturale Casa a Palazzu, in occasione di incontri, concerti e presentazioni pubbliche, organizzati regolarmente.

Commenti

commenti