Costruita tra il 1958 ed il 1962, la diga del Liscia sbarra il fiume omonimo formando il bacino artificiale più importante della Gallura. Il lago si trova nel territorio di due comuni: Sant’Antonio di Gallura e Luras, che ne curano gli accessi e la valorizzazione.

Sul versante di Sant’Antonio, si può costeggiare il lago a bordo del Trenino Verde, percorrendo la linea Tempio Pausania – Palau. Da alcuni anni è possibile attraversare il lago bordo di un battello a pale, gemello di quello già utilizzato nel sud Sardegna per la navigazione del Flumendosa.

 

Link:

La Diga del Liscia sul sito dell’Enas

Info gite in battello: Società Navigazione Laghi

 

Commenti

commenti